MANCHESTER – Il Manchester United, uno dei più importanti club della Premiership Inglese, tra...

04.06.2012 03:06
Incatenàti per dire no alla discarica di Pian dell'Olmo

Oggi molti cittadini di Riano si sono incatenati per protestare contro la decisione del commissario per i rifiuti, Sottile, di costruire una discarica nell'area di Pian dell'Olmo. Il vicesindaco di Riano ha detto: "Se si sceglierà Pian dell'Olmo chiedo le dimissioni del ministro della Sanità visto che a 500 metri c'è una scuola. Sarebbe una scelta sbagliata e pericolosa per la salute pubblica e noi ci opporremo con tutte le nostre forze". Al Ministero dell'Ambiente, intanto, è previsto il vertice sulla nuova discarica, che dovrebbe accogliere i rifuuti di Roma. Proprio di fronte al Ministero dell'Ambiente si sposterà la protesta dei cittadini di Riano. Finore, però, non c'è stato alcun contatto tra il nuovo commissario ai rifiuti, Goffredo sottile, e i cittadini di Riano. Il Vicesindaco Arcuri ha poi ricordato che già il 28 marzo, durante la presentazione del piano per Roma, il Ministro dell'Ambiente Clini "aveva ricordato il parere negativo dell'Autorità di bacino del fiume Tevere e cioè il rischio a cui sono esposti Corcolle, Riano e Pian dell'Olmo". "Perchè - chiede Arcuri - è stato nominato un nuovo commissario e perché continua a lavorare sui siti del piano regionale del Lazio, fatto in modo approssimativo? Ed è possibile che il ministro della Cultura Ornaghi, che aveva minacciato le dimissioni su Corcolle, ora non dica nulla su Pian dell'Olmo, zona dai vincoli archeologici e paesaggistici?". Domande che finora sono rimaste senza risposta.

Marco Alberio
Italia Media srl.