Ieri a Parma, sull'Autostrada A1, hanno perso la vita tre persone dopo che un'automobile è...

22.06.2012 02:06
Rivive la Rivoluzione in piazza Tahrir contro la Giunta Militare

In Egitto si riaccende la protesta dopo la decisione della Corte Costituzionale di sciogliere il Parlamento. Dopo la preghiera del venerdì, decine di migliaia di persone si sono ritrovate in piazza Tahrir, il luogo simbolo della Primavera Araba e della lotta contro il regime di Mubarak, per protestare contro quello che viene definito un vero e proprio "colpo di stato" della Giunta Militare. La giunta, infatti, dopo lo scioglimento del Parlamento ha arrogato a sé il potere legislativo nel paese. Gli organizzatori della manifestazione puntano a portare in piazza più di un milione di persone. La manifestazione è stata organizzata dai Fratelli Musulmani e dai partiti Al Nour e Al Wasat per protestare contro lo scioglimento del Parlamento, il rinvio dell'annuncio dei risultati del ballottaggio e l'intervento del Consiglio supremo delle Forze Armate nel periodo di transizione. Il leader dei Fratelli Musulmani, Mahmoud Ghozlan, ha dichiarato che l'intenzione del Partito Giustizia e Libertà, espressione politica dei Fratelli Musulmani, è pronto a portare avanti una protesta ad oltranza per far sì che vengano rispettate le richieste della rivoluzione del 25 gennaio. L'annuncio del risultato del ballottaggio per le presidenziali, intanto, è stato rinviato, e la Giunta Militare, di fatto, governa indisturbata e senza controllo, con il benestare della Corte Costituzionale.

Marco Alberio
Italia Media srl.