domenica 25 , giugno 2017
Home / Talk Show e Varietà / Il ministro Angelino Alfano a le Iene show
Nella Foto Angelino Alfano
Nella Foto Angelino Alfano

Il ministro Angelino Alfano a le Iene show

Domani, domenica 6 marzo in prima serata su Italia1, a “Le Iene Show” l’intervista di Angelino Alfano, raggiunto da Filippo Roma perché, in quanto Ministro dell’Interno, intervenga sul caso che coinvolge Calogero Giambalvo. Il consigliere comunale di Castelvetrano è stato  arrestato a novembre 2014 nell’operazione antimafia “Eden II” e, conseguentemente, sospeso dalla carica di consigliere. Lo scorso dicembre l’uomo è stato assolto in primo grado dall’accusa di essere un fiancheggiatore del boss mafioso Matteo Messina Denaro e poi scarcerato, tornando quindi a ricoprire il suo ruolo in consiglio comunale.

Durante le indagini, sono emerse delle intercettazioni in cui Giambalvo raccontava anche di un incontro con il boss latitante, sulle quali, lo stesso consigliere ha precisato in seguito: «L’accusa era fondata su intercettazioni e chiacchiere equivocate in sede di trascrizione, come avrò modo di chiarire».

La vicenda è balzata nuovamente agli onori della cronaca dopo la forte contestazione espressa dal vicepresidente della commissione parlamentare antimafia Claudio Fava. Contro il rientro in Comune di Giambalvo a gennaio di quest’anno, infatti, l’onorevole ha invitato gli altri consiglieri di Castelvetrano a dimettersi «come atto di responsabilità».

Nella Foto Angelino Alfano
Nella Foto Angelino Alfano

Di seguito l’intervista al Ministro dell’Interno.

Iena: Ministro volevamo sottoporle un caso molto grave che riguarda un consigliere comunale.

Alfano: Lo conosco, ho seguito la vicenda.

Iena: Visto che la conosce, lei ha il potere di rimuovere questo consigliere.

Alfano: È mio interesse togliere dal consiglio comunale una persona che ha i requisiti per essere espulsa. Se la legge mi consentirà di fare un intervento diretto, io lo farò.

Ho seguito la vostra trasmissione e vi ringrazio per il servizio che avete svolto. Anche io da Ministro dell’Interno sono sottoposto alle leggi, quindi di mio pugno posso fare solo le cose che le leggi consentono. Se la legge mi consentirà di fare un intervento diretto e personale…

Iena: Glielo consente, l’articolo 142 del decreto legge del 2000.

Alfano: Ho grande fiducia sulla sua qualità giuridica e sulla sua competenza professionale.

Iena: La legge parla chiarissimo “Con decreto del Ministro dell’Interno, lei può rimuovere i componenti dei consigli che compiono atti contrari alla Costituzione”. Il consigliere Giambalvo ha compiuto un atto contrario alla Costituzione dicendo quelle cose.

Alfano: Noi abbiamo tutto l’interesse a cacciarlo. Se ci saranno le condizioni, voi mi inviterete e io dirò perché l’ho cacciato, se non ci saranno le condizioni vi dirò perché non l’ho fatto. Affare fatto?

Iena: Affare fatto.

Alfano: Stia tranquillo che la cerco.

 

A distanza di una settimana, la Iena ha incontrato nuovamente il Ministro Alfano.

 

Alfano: Ho fatto studiare la pratica come promesso, valutando tutti gli aspetti sulla possibilità di destituirlo ma alla luce dell’assoluzione non è possibile.

Iena: Come non è possibile?

Alfano: Però, siccome ritengo che la questione Castelvetrano sia molto importante, a questo punto parlo da responsabile di un partito politico. Io ho già parlato con il sindaco, che è una persona del mio partito, e mi ha assicurato che sta inducendo il consigliere a dimettersi per il bene di tutti.

Iena: Lo sa qual è il dramma Ministro? Che il consigliere Giambalvo, a quanto ci risulta, non ha alcuna intenzione di dimettersi.

Alfano: Se non si dimette lui, il sindaco è disponibile a mettere come extrema ratio sul piatto anche l’arma delle proprie dimissioni per fare cadere tutto. Io gli starò addosso e questo è l’impegno che io assumo. Quindi, se si raggiunge l’obiettivo abbiamo fatto un buon servizio alla comunità di Castelvetrano e io ne darei una parte del merito alla vostra inchiesta giornalistica.

Iena: In che tempi si farà questa cosa?

Alfano: Lui mi ha detto che sta lavorando in questi giorni a fare sì che si convinca questo consigliere comunale.

Iena. A questo punto, confidiamo nel sindaco di Castelvetrano affinché il consigliere Giambalvo se ne vada a casa.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>